rai4





Puntate 2014

James Moran

24° Puntata, Venerdì 3 ottobre, alle 23:00

“Credo che un film horror di buona qualità, se è realizzato bene, contiene sempre qualche elemento dissimulato riferito all'attualità ed esprime rabbia riguardo a qualche ingiustizia nel mondo, una presenza a volte strisciante e involontaria, a volte intenzionale. Indubbiamente questo è stato intenzionale nei miei film, ma cerco di non basare troppo le storie su questo, voglio solo accennare a certi temi, perché se un film è troppo incentrato sul messaggio, risulterà inevitabilmente un film noioso”. James Moran

 

“Gli zombie sono puro divertimento. Tradizionalmente sono considerati dei cattivi che è consentito uccidere in gran numero, in fondo, perché sono già morti. Nel Regno Unito abbiamo una commissione di vigilanza sul cinema e se in un film faccio morire una quantità simile di persone ‘normali’, non potrei mai ottenere la visione per i minori di 15 anni; se invece uccidi gli zombie, non c’è problema, basta fare uscire del sangue nero o verde e tutto va bene”. James Moran

 

Sommario

 

Mainstreaming: viaggi multimediali tra i nuovi universi del fantastico

Destiny (2014): Nel 2714 la Terra è devastata da civiltà aliene che hanno preso il possesso dell’intero sistema solare. Nella cosiddetta Città, nell’odierna Russia, si sono rifugiati i pochi uomini sopravvissuti alla catastrofe. Parte da queste premesse Destiny, ambizioso videogame sviluppato da Bungie e pubblicato da Activision con un investimento record da mezzo miliardo di dollari.

 

L’intervista

James Moran: Sceneggiatore inglese classe 1972, debutta in campo cinematografico con la commedia horror Severance - Tagli al personale nel 2006. Successivamente approda in tv e scrive diversi episodi di serie come Doctor Who, Torchwood e Primeval. Nel 2011 firma Tower Block, un thriller ambientato nella periferia di Londra, e Cockneys vs Zombies, incentrato su una banda di rapinatori che se la deve vedere con i morti viventi.

 

Memorie dal futuro: 60 anni di fantascienza in Rai

Fantasceneggiati - Nona Parte: Il 1981 è un anno di svolta in Rai: si chiude la fase degli sceneggiati e si apre quella delle fiction tv, come conferma la realizzazione del kolossal internazionale Marco Polo diretto da Giuliano Montaldo con protagonista Ken Marshall. Nello stesso periodo va in onda Il fascino dell’insolito, un’antologia di quindici film tv tratti da romanzi e racconti appartenenti a diversi generi tra cui la fantascienza e il gotico. Da ricordare sono le trasposizioni de L’impostore di Philip Dick, per la regia dei gemelli Andrea e Antonio Frazzi, e di Castigo senza delitto di Ray Bradbury, a firma di Fabio Piccioni.

 

Dischi volanti

Classe 1999 (1989): Diretto da Mark Lester, già regista del fortunato Commando (1985) con Arnold Schwarzenegger, il film segue quanto accade nel Liceo Kennedy di Seattle. Qui gli insegnanti, stanchi di sottostare alle minacce degli studenti, sono sostituiti da androidi che riescono a mantenere l’ordine e la disciplina tra i banchi di scuola con metodi pedagogici abbastanza discutibili. La pellicola, fulgida rappresentazione dell’estetica anni Ottanta, rende omaggio in più di un’occasione a 1997: Fuga da New York di John Carpenter e Terminator di James Cameron. Nel cast spiccano le presenze di Bradley Gregg, Pam Grier e Stacy Keach.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847