rai4





Puntate 2014

Torino Film Festival 2014

40° Puntata - Martedì 23 dicembre, alle 22:50

“Il Texas è uno stato mentale, rappresenta quello che volevi essere: ecco cos’è ed è per questo che è così affascinante. Si tratta di uno Stato così grande e vasto, e anche molto vario: ci sono alberi e acqua in alcune aree, ci sono zone paludose, altre senza montagne, aree desertiche. Quindi è possibile imprimere qualsiasi cosa su questo territorio. È anche una sorta di posto mitologico per via di tutti i film, i libri e i racconti fantastici che lo coinvolgono”. Joe R. Lansdale

 

“Mi sono sempre piaciuti i film horror, anche quando ero bambino, i film che mi ricordo erano film di fantasmi e film horror. Mi ricordo di quando ero molto molto piccolo, avevo circa 7 anni e avevo la febbre. Mi alzai nel bel mezzo della notte e i miei genitori stavano guardando Rosemary’s Baby. Era la scena in cui lei guarda nella culla e chiede ‘Cos’avete fatto ai suoi occhi?’, e poi parte una musica ad effetto e questo mi rimase impresso per tutta la vita. Divenne la mia ambizione, quella di fare film che dessero lo stesso impatto”. Ivan Kavanagh

 

“Quando ho iniziato gli studi di cinematografia, ricordo di aver visto molti film italiani, molti film neorealisti, in bianco e nero, di grande ispirazione, ovviamente Antonioni, De Sica e molti altri. Ma c’è un film in particolare che è stato molto importante per me, che mi tornò in mente quando ho girato questo film. Era un film di Ettore Scola, intitolato C'eravamo tanto amati”. Mikael Marcimain

 

Sommario

 

Mainstreaming: viaggi multimediali tra i nuovi universi del fantastico

Cold in July (2014): Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Joe Lansdale, presentato all’ultima edizione del Torino Film Festival, segue Richard, un mite corniciaio alle prese con le conseguenze dell’omicidio di un ladro pescato a rubare in casa. Ambientato in Texas alla fine degli anni Ottanta, il film è diretto da Jim Mickle e può contare sulle ottime interpretazioni di Michael C. Hall, il Dexter Morgan della serie Dexter, e Sam Shepard, ultimamente apprezzato nei thriller Cogan - Killing Them Softly e Il fuoco della vendetta - Out of the Furnace.

 

Copertina

Omaggio a Giulio Questi: Tra i più eccentrici autori del cinema italiano, Giulio Questi si è spento a 90 anni, il 3 dicembre 2014, appena di ritorno dal tributo che gli aveva riservato il 32° Torino Film Festival. Per celebrare la sua memoria, Wonderland ripercorre la sua ricca carriera segnata dalle regie di Se sei vivo spara (1967), La morte ha fatto l’uovo (1968), Arcana (1972), Vampirismus (1982) e L’ispettore Sarti (1991-94). 

 

Torino Film Festival 2014: Giunta alla 32° edizione con una convincente selezione di titoli, la manifestazione torinese ha visto trionfare Mange tes morts, originale docu-fiction del francese Jean-Charles Hue sulle condizioni di vita dell’etnia Jenisch. Tra le pellicole più suggestive presentate si segnalano il potente crime The Drop di Michaël R. Roskam, l’intrigante horror It Follows di David Robert Mitchell, lo sfaccettato The Guest di Adam Wingard, il turbato Gentlemen di Mikael Marcimain e l’inquietante The Canal di Ivan Kavanagh. Con molti dei protagonisti del festival, tra cui spiccano Joe Lansdale e Jim Mickle di Cold in July, Wonderland ha approfondito i temi e l’immaginario dei film in concorso.

Rai.it

Siti Rai online: 847