rai4





Archivio puntate 2011 - 2013

Don Winslow - Wonderland Crime

1° Puntata, Martedì 12 marzo, alle 22:55

    » Segnala ad un amico

    “La verità è l’elemento essenziale del noir. Credo che il noir sia nato proprio dal bisogno di strappare il velo dell’ipocrisia, delle bugie, delle apparenze, per dire «questa è la verità», la verità sulla nostra società, la verità sulla nostra economia, la verità a proposito di donne e uomini, sulla sessualità, su chi siamo, che cosa facciamo, che genere di animali siamo, individualmente e collettivamente. […] Quando il personaggio dell’investigatore privato si lancia in una storia noir è sempre alla ricerca della verità.”

     

    “La West Coast è quella che ha inventato la letteratura noir in America. È una dimensione della West Coast: è Dashiell Hammett, Raymond Chandler e altri autori del genere. E la mia teoria in proposito è che, in realtà, il noir sia una continuazione delle storie di cowboy. […] Il codice è lo stesso, il codice del genere western, che Raymond Chandler ha definito alla perfezione. Ha detto: «Sulla strada dei criminali deve camminare un uomo che non è un criminale.» Questo è il tema delle storie di cowboy ed è anche il tema delle storie di detective privati: per me, questo è un tema West Coast.” Don Winslow

     

    Sommario

     

    Mainstreaming: viaggi multimediali tra le nuove strade del crimine

    Sfondo dei classici della letteratura noir, riscoperto dal successo di L.A. Confidential (1997), la Los Angeles degli quaranta torna in auge tra piccolo e grande schermo: dal videogioco L.A. Noire (2011), pietra miliare d’innovazione estetica e narrativa, all’imminente serie tv di Frank Darabont Lost Angels, al film all-star Gangster Squad (2013), con Sean Penn nei panni criminale Mickey Cohen.

     

    Copertina

    Da Dashiell Hammett a Raymond Chandler, la genesi della narrativa poliziesca hard boiled.

     

    Intervista

    Don Winslow: newyorkese dal passato avventuroso, ex investigatore privato, s’impone come uno degli autori più rappresentativi del nuovo noir americano, con romanzi ambientati, in buona parte, nella sua città d’adozione, San Diego, porta di confine tra California e Messico. Già due i film tratti dalle sue opere: Bobby Z - Il signore della droga (2007) e Le belve (2012).

     

    Dizionario del crimine

    “Killer”

    La figura dell’assassino professionista al cinema: dagli intrighi noir de Il fuorilegge (1942) alle fredde regole di condotta di Assassino per contratto (1958); dall’Italia premoderna di Mafioso (1962), con Alberto Sordi, a quella metropolitana e pulp di Fernando Di Leo e del suo La mala ordina (1972); dai guanti bianchi di Le Samouraï (1967), alias Costello, alias Alain Delon, alla katana di Ghost Dog (1999) e alla sciarpa bianca di The Killer (1989), classico di John Woo con un grande Chow Yun-fat; dall’attentato a De Gaulle de Il giorno dello sciacallo (1973) alla Francia postmoderna di Nikita (1990) e Léon (1994), per concludere con il glaciale Tom Cruise di Collateral (2007) e il raggelante Javier Bardem di Non è un paese per vecchi (2007).

    Rai.it

    Siti Rai online: 847