Wonderland 2014

Wonderland del 19/12/14

  • Andato in onda:19/12/2014
  • Visualizzazioni:

Sommario Mainstreaming: viaggi multimediali tra i nuovi universi del fantastico Big Hero 6 (2014): La città di San Fransokyo, incrocio futuristico di San Francisco e Tokio, è in pericolo, minacciata da un supercriminale di nome Yokai. Chi gli mette i bastoni fra le ruote è Hiro, geniale leader di una squadra di ragazzini che ha la sua arma migliore nel goffo robot Baymax. Ispirato molto liberamente all’omonimo fumetto Marvel, Big Hero 6 è considerato il 54° Classico Disney e porta la firma di Don Hall e Chris Williams. Copertina Mu.Fant - Museo della fantascienza di Torino: Sorto nel 2009 all’interno di una ex scuola media su iniziativa dell’associazione Immagina, è il primo spazio espositivo italiano interamente dedicato all’immaginario fantastico e fantascientifico. Al suo interno vanta collezioni rare afferenti a tutte le principali forme espressive (letteratura, cinema, tv, fumetto, web, collezionismo, modellismo) correlate ai due generi. Per celebrare i sessant’anni della Rai, Wonderland ha collaborato con il Mu.Fant attraverso una serie di iniziative, tra cui spicca la realizzazione della rubrica Memorie dal futuro. Memorie dal futuro: 60 anni di fantascienza in Rai Fantascienza da ridere: Ė Totò, nel 1958, a portare le tematiche sci-fi sulla scena comica italiana con Totò sulla Luna di Steno. Il Principe della risata è seguito a ruota qualche anno più tardi da Franco e Ciccio, protagonisti de I marziani hanno dodici mani (1964) di Castellano e Pipolo e 002 Operazione Luna (1965) di Lucio Fulci. Alieni e dischi volanti vengono presi di mira in chiave ironica anche sul piccolo schermo, come dimostrano gli intermezzi satirici presenti nei varietà Studio Uno, Za-Bum, Canzonissima e Sai che ti dico?. Il 1974 è l’anno di Sabato sera dalle nove alle dieci, spiazzante programma di Ugo Gregoretti con protagonista Gigi Proietti, che rilegge sarcasticamente Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Robert Louis Stevenson. Pensato per un pubblico giovanile, L’uovo mondo nello spazio (1982) fa vestire i panni di supereroe al conduttore Marco Messeri in puntate ricordate anche per le partecipazioni di Roberto Benigni e Massimo Troisi. L’anno successivo tocca al varietà Al Paradise, in cui un giovane Carlo Verdone fa sfilare i suoi personaggi di ritorno da una vacanza su Marte. Dischi volanti Frankenstein Junior (1974): Scritto e diretto da Mel Brooks, il film è l’esilarante parodia in bianco e nero delle pellicole Universal (Frankenstein del 1931, La moglie di Frankenstein del 1935, Il figlio di Frankenstein del 1939, Il terrore di Frankenstein del 1942) sulla Creatura nata dalla penna di Mary Shelley. Al centro del racconto c’è lo scienziato Frederick Frankenstein, nipote del celebre Barone Viktor von Frankenstein, chiamato a ripercorrere i passi del nonno in una girandola di situazioni rocambolesche. Di Frankenstein Junior, a quarant’anni dal debutto in sala, restano memorabili le interpretazioni di Gene Wilder e Marty Feldman

[an error occurred while processing this directive]

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati