Wonderland

WALTER MURCH: L’ARTE DEL MONTAGGIO - Wonderland del 04/12/2015

  • Durata:00:24:54
  • Andato in onda:04/12/2015
  • Visualizzazioni:

“La conversazione, American graffiti, L’uomo che fuggì dal futuro, Non torno a casa stasera, erano tutti film con un budget decisamente inferiore al milione di dollari. Ma, grazie a quello che avevamo studiato nella scuola di cinema, sapevamo che si può fare tantissimo con i suoni per stimolare la fantasia del pubblico e che se hai un dollaro a disposizione e lo investi nel suono, ottieni risultati pari a cento dollari.” Walter Murch Sommario Mainstreaming: viaggi multimediali tra i nuovi universi del fantastico La Isla Minima (2014): ambientato nella Spagna degli anni 80, nel periodo di passaggio dalla dittatura di Franco alla democrazia, il film di Alberto Rodriguez si ispira ai paesaggi delle fotografie di Atín Aya per raccontare la scomparsa di due sorelle nella valle del Rio Guadalquivir, nel Sud della Spagna. Due detective indagano sul caso e hanno una visione profondamente differente del mondo: il più giovane è convinto del valore della democrazia e il più anziano invece è coinvolto nel regime franchista. L'uso del paesaggio rurale in questo noir è cruciale: la campagna è un vero labirinto, navigabile solo da chi la conosce e inafferrabile ai detective, costretti a inseguimenti notturni senza speranza e a momenti di puro spaesamento. Intervista Walter Murch Tra i più noti e talentuosi montatori e tecnici del suono della New Hollywood, Murch ha cominciato la sua scalata alla settima arte grazie a una corposa collaborazione con Francis Ford Coppola, con il quale ha lavorato a Il Padrino (1972), La conversazione (1974) e Apocalypse Now (1979), per il quale ha ricevuto un Oscar al missaggio sonoro. Murch è stato un collaboratore abituale anche di George Lucas, per il quale ha curato il sonoro di L’uomo che fuggì dal futuro (1971) e American Graffiti (1973). Dopo l’esordio alla regia con il kolossal favolistico Nel fantastico mondo di Oz (1985), ha vinto due Oscar nel 1997, per il suono e il montaggio del blockbuster Il paziente inglese di Anthony Minghella. L’anno seguente a Murch è affidato il rimontaggio della versione restaurata di L’infernale Quinlan di Orson Welles, massacrato dalla produzione Universal all’uscita nel 1958. In tempi più recenti, Murch ha lavorato con Kathryn Bigelow per il bellico K-19 (2002) e ancora con Minghella per Ritorno a Cold Mountain (2003) e Coppola per Un’altra giovinezza (2007) e Segreti di famiglia (2009). Nel 2010 ha curato suono e montaggio dell’horror Wolfman diretto da Joe Johnston e nel 2015 si è occupato del disneyano Tomorrowland - Il mondo di domani di Brad Bird. Wonderland ha incontrato Walter Murch al 68° Locarno Film Festival, dove gli è stato conferito il prestigioso Vision Award 2015.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?


Navigazione alternativa dei video correlati